16/01/2019 Brand

To Light Lampadine decorative che da sole possono diventare corpi illuminanti

Nell’ambiente domestico, ma non solo, oltre al risparmio ed alla durata nel tempo, molto importante è il design della lampadina. In molti casi, un lampadario vintage, un’applique da parete o un punto luce moderno, male si sposano con le forme delle classiche lampade a led.
Per soddisfare questa esigenza, sono nate le lampadine led a filamento e vintage. A colpo d’occhio sono quasi indistinguibili dalle classiche lampadine ad incandescenza. Presentano una classica costruzione a bulbo e l’elemento illuminante è costituito da uno o più filamenti a led. Nessuna parte elettronica è in vista, in quanto questa è nascosta nell’attacco alla base della lampadina. Diversamente dalle comuni lampade a LED, queste non necessitano di un dissipatore termico, poiché il bulbo in vetro contiene un gas inerte termoconduttore (solitamente una miscela a base di elio), che provvede alla distribuzione del calore sull’intera superficie della lampada. Il gas contenuto inoltre evita l’appannamento del bulbo, e garantisce la trasparenza del vetro per tutta la durata della lampada stessa.
Una volta accesa la lampada, l’effetto risulta gradevole e vintage. L’intero filamento a led si illumina, irragiando la luce a 360° e donando un effetto piacevole, ricreando l’incandescenza del filo al tungsteno.
Sono disponibili una vasta gamma di lampadine led a filamento, dalle classiche a bulbo trasparente, con attacco E27 o E14 fino alle forme più particolari come a goccia o a colpo di vento. Queste lampadine si sostituiscono alle classiche ad incandescenza senza nessuna modifica all’impianto, presentano lo stesso attacco E27 o E14 delle lampade tradizionali e funzionano direttamente a 220V.Generalmente hanno una temperatura colore bianco caldo a 2700K. Per soddisfare maggiormente le richieste troverete anche le lampadine led vintage in forme diverse.